Vai al contenuto

Tu cosa scegli? JOB o WORK?

Sono circa sei anni che non dico più “Meno male che è venerdì”.

Prima aspettavo il fine settimana come una droga, una liberazione, come il momento in cui finalmente, avrei potuto fare davvero quello che desideravo.

Piccolo problema, il tempo dal venerdì alla domenica sera correva troppo veloce e puntualmente, il lunedì mattina mi sentivo giù di morale, facevo fatica a fare qualunque cosa. Rispondevo a chi mi chiedeva “Come va?” in un modo che oggi non mi sogno nemmeno di pensare: “Come vuoi che vada? E’ lunedì'”!

Perchè succedeva? Perchè facevo un lavoro che non mi piaceva, per guadagnare lo stipendio di fine mese, perchè così mi avevano insegnato che andava fatto.

Poi ho cambiato prospettiva: hai presente la canzone dei RIO? Quella che si intitola “IN OGNI ISTANTE” e ad un certo punto fa:

“In ogni istante puoi far scorrere
quel sangue che hai fermo da un pò
cogli un brivido 
e in quell’attimo
tutto ha senso e tutto è follia

 

In ogni istante puoi sospendere 
e mettere in pausa il solito film
le tue fantasie non sono mai bugie
sanno dirti che in fondo ci sei
sanno in fondo dirti chi sei”

Come ho cambiato la mia vita puoi leggerlo nel mio ultimo romanzo “La Principessa Guerriera”
Qui invece grazie all’aiuto dello scrittore Igor Sibaldi, ti consiglio di riflettere sul significato di queste parole:

JOB: significa il lavoro duro che una persona deve fare per campare

WORK: non ha traduzione in italiano, nel nostro vocabolario infatti non c’è una parola che indica un’attività che tu svolgi con gioia, con intensità, che sia la tua missione.

Se tu “WORK” non ti importa che sia il week-end perchè non vuoi smettere di farlo. WORK è una grazia che ti è capitata. Pensa ad un artista che compone o dipinge oppure ad un medico che vive per curare,intervenire, salvare le persone.

Io ho scelto il JOB per tanti anni ma non ero felice e soprattutto mi sentivo spesso stanca, demotivata, depressa.


Da quando ho scelto il WORK non vedo l’ora di alzarmi al mattino, gioisco per ogni giorno che mi viene regalato, per tutto ciò che mi arriva e sono stimolata dalle difficoltà perchè so che arrivano per insegnarmi qualcosa o per farmi. capire che è bene cambiare strategia.

Ti lascio il video di Sibaldi che ha ispirato l’articolo di questa settimana, se ti va guardalo e poi scrivimi cosa ne pensi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.